Paolo Peisino
Trader e analista ciclico/volumetrico. Sul mio sito, trovate servizi gratuiti e premium quali segnali intraday, indicatore ciclico e formazione .

03 settembre 2022 • 125 visualizzazioni

Analisi ciclica - le basi

Le basi dell'analisi ciclica per conoscere con grande anticipo quando il mercato andrà long o short e posizionarsi in anticipo rispetto agli altri traders.

CHE COS’È UN CICLO?


Per ciclo, si intende una serie di eventi che si ripetono nello stesso ordine. Più questi eventi sono regolari e duraturi nel tempo e più sono prevedibili quindi non più considerabili una coincidenza.


I cicli sono presenti ovunque in natura.


Facciamo alcuni esempi:


L’universo in cui viviamo è evidentemente soggetto alle forze cicliche che lo governano. 


Un esempio sono i periodi di rivoluzione dei pianeti intorno al sole che hanno una durata regolare e dunque prevedibile.


Le stagioni terrestri, hanno una durata regolare di circa 6 mesi e anch’esse sono prevedibili.


Il suono, è risaputo essere formato da onde sinusoidali regolari e misurabili.


Un sasso lanciato in uno specchio d’acqua, produce onde che si espandono non in modo casuale ma calcolabile e prevedibile in quanto cicliche.


E I MERCATI? 


Anche i mercati non possono sfuggire alla legge della ciclicità e quindi si muovono all’interno di cicli temporali duraturi, misurabili e quindi non casuali.


Nella prossima immagine, è rappresentato l’indice americano Dow Jones dal 1910 al 2020.


110 anni di storico che ovviamente non sono nel modo più assoluto opinabili.


Sono evidenziati 12 cicli con una durata media di 9.6 anni. Il ciclo più corto di 8 anni e quello più lungo di 12 (ti invito a fare il conto per verificare)


L’analisi ciclica dei mercati, porta la statistica dalla nostra parte cosa che in modo ancor più evidente, il solo prezzo non può fare.



Analisi ciclica - le basi



L’analisi ciclica è un metodo di analisi grafica che prende in considerazione il tempo.


I cicli temporali permettono di anticipare il mercato e quindi di sapere in anticipo QUANDO E COSA FARE ossia: 


Quando e dove comprare, quando e dove vendere il tutto prevedibile con mesi, giorni od ore di anticipo e il tutto proiettato sul grafico quindi di facilissima lettura.


Osserva attentamente il grafico sotto

Analisi ciclica - le basi


In un grafico, l’asse del tempo è molto più esteso dell’asse del prezzo, questa dovrebbe essere la prima cosa da imparare quando si decide di affrontare il difficile mondo dei mercati finanziari.


Una volta appreso come il tempo influisca sull’andamento dei mercati, potrai davvero capire come il prezzo lavora ed agisce.


LA TEORIA DEI CICLI

Sebbene nella realtà dei mercati i cicli non siano tutti uguali (ciclo ideale), possono comunque essere definiti con un modello nominale.


Nell’immagine sotto, ho messo a confronto 1 ciclo ideale che si ripete 3 volte e un ciclo reale che si ripete, anch’esso, 3 volte.


Un ciclo di mercato è calcolato identificando minimi importanti di prezzo, che si ripetono con regolarità e distano indicativamente un numero di candele o barre mediamente simile.


CICLO IDEALE

Analisi ciclica - le basi

CICLO REALE

Analisi ciclica - le basi


LE TRE COMPONENTI BASE DEI CICLI

Le componenti base dei cicli, sono 3:


ampiezza, periodo (durata) e fase.


Esse descrivono la grandezza e la durata di un ciclo. 


Periodo e ampiezza, hanno una relazione proporzionale fra di loro: più un ciclo ha i suoi minimi distanti, maggiore sarà il movimento a salire e scendere


Analisi ciclica - le basi


La fase di un ciclo rappresenta il dove ci troviamo all’interno di essa. Quando è nota, potremo dire quanto sarà lungo il ciclo e il movimento del prezzo in un determinato momento e quindi, conoscere in anticipo quando il ciclo e dunque il prezzo invertiranno.


Utilizzando più cicli, li potremo confrontare e determinare così la forza e la bontà di un trend di mercato


Analisi ciclica - le basi


CONFRONTARE PIÙ CICLI

Identifichiamo cicli con un rapporto di 1:2 con 3 casi di rapporto 1:3

 

Nel disegno sopra riportato ho, per comodità e semplicità, disegnato 3 cicli utilizzando quindi il rapporto 1:2


ES:

Ciclo giallo durata 80

Ciclo rosso durata 40

Ciclo verde durata 20

Come puoi vedere, in un ciclo ideale all’interno di ogni ciclo sono contenuti 2 cicli con durata metà periodo.


Analisi ciclica - le basi


Un concetto fondamentale nell’analisi ciclica è la sincronia tra diversi cicli.


Più cicli sono in sincronia, quando si trovano nella stessa fase e determinano così un movimento chiaro al rialzo o al ribasso.

Sono invece asincroni quando non si trovano nella stessa fase, determinando quindi, un movimento poco intenso o completa lateralità. 

Nel prossimo grafico, osserveremo l’indice tedesco DAX sul TF 15 minuti, dove ho evidenziato cicli da (partendo dall’alto) 2 giorni, 1 giorno e 12 ore.


Prenderemo in esame i cicli da 1 giorno e 12 ore e osserveremo come la sincronia abbia dato direzione al prezzo mentre la asincronia, abbia invece provocato una fase di lateralità. 


Questa analisi ha fruttato 217 punti al ribasso e 44 al rialzo.


Analisi ciclica - le basi


COME LAVORA IL PREZZO

3 Cicli, inglobati uno all’interno dell’altro, creano il movimento del prezzo denominato azione.

ECCO A VOI LA PRICE ACTION IN FORMAZIONE!


È evidente dal disegno, e lo sarà ancor di più sui grafici, come sia il tempo, con cicli ben identificati, l’unico metodo veramente predittivo dei mercati. 

I livelli di prezzo, come vedremo successivamente, sono solamente una conseguenza.


Analisi ciclica - le basi


Per un’operatività daily, suggerisco di lavorare con cicli da 80 giorni (+- 10%) in modo da poter avere 4 cicli da 20 giorni per poter operare.

Per un’operatività daily, suggerisco di lavorare con cicli da 80 giorni (+- 10%) in modo da poter avere 4 cicli da 20 giorni per poter operare.


Analisi ciclica - le basi


per informazioni sul mio metodo di analisi ciclica e per partecipare al programma formativo, puoi contattarmi sul sito

www.iltradingpertutti.com